Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Tagli alla scuola: il presidente Napolitano risponde al liceo classico di Lanciano

Il presidente della Repubblica ha risposto all'appello firmato da 300 tra docenti e genitori del Liceo "V. Emanuele II" volto a sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi della scuola

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha risposto all'appello firmato da 300 tra docenti e genitori inviato a Roma lo scorso novembre, quando Liceo Classico “V. Emanuele II” di Lanciano aveva messo in atto una serie di iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi della scuola dovuti ai pesanti tagli che da tempo si abbattono su di essa.

Il documento comune, elaborato al termine di un'assemblea, era stato spedito al Presidente della Repubblica ai Presidenti di Camera e Senato, al Ministro della Pubblica Istruzione, alla Dirigente Scolastica e al Presidente del Consiglio di Istituto.

"Napolitano - spiegano i docenti del Ginnasio diLanciano - tramite il suo consigliere per la stampa e la comunicazione, ha affermato di comprendere lo spirito che ci ha indotti a esporgli le nostre preoccupazioni sul futuro della scuola in Italia, questione che, peraltro, il Capo dello Stato ha già affrontato in diverse occasioni dicendo di aver provveduto a segnalare il problema prospettato al Ministero dell'Istruzione. Il riscontro ottenuto dal più alto rappresentante della nostra Repubblica - concludono - oltre a riempirci di gioia, ci spinge ad andare avanti nel cammino intrapreso, nel tentativo di coinvolgere sempre di più utenti e operatori della scuola e nella speranza di sensibilizzare le istituzioni sulle problematiche dell’istruzione pubblica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla scuola: il presidente Napolitano risponde al liceo classico di Lanciano

ChietiToday è in caricamento