Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Ortona

Multe al vescovo, il sindaco di Ortona: "E' stata disattesa mia ordinanza"

Il sindaco D'Ottavio un anno fa aveva fatto redigere un documento in cui si dava la possibilità al vescovo Cipollone di sostare davanti alla Curia, dove normalmente vige il divieto

"Sono molto dispiaciuto per l'episodio increscioso che si è venuto a creare tra il Comando dei Vigili Urbani della nostra città e il nostro stimatissimo Vescovo Don Emidio Cipollone. Personalmente mi sono preoccupato già dall'anno scorso (estate 2013) di far redigere un documento in cui si dava la possibilità al nostro Vescovo di sostare davanti alla Curia, tenendo conto soprattutto del Suo ruolo nella nostra Arcidiocesi. Ritenevo, pertanto che la questione fosse definitivamente risolta; questa mattina invece, con mia grande delusione e rabbia, ho appreso che per la seconda volta il nostro Arcivescovo è stato multato". Così il sindaco di Ortona, Vincenzo D'Ottavio, commenta la decisione del vescovo Cipollone di non ricevere più in città causa multe.

L' "addio" era stato comunicato martedì con un messaggio affisso sulla porta della Curia in largo San Domenico, dove vige il divieto di sosta, dopo la seconda multa somministrata alla Fiat Punto guidata da Cipollone. Il quale ha fatto di sapere che pagherà tranquillamente quelle 30 euro.

Ma il sindaco D'Ottavio è rammaricato. "Il fatto mi ha irritato notevolmente, soprattutto perchè è stata disattesa una mia precisa direttiva al riguardo. Mi riservo di verificare fino in fondo quanto accaduto. In ogni caso mi sento di esprimere il mio rammarico al Vescovo Don Emidio a cui sono legato da una personale amicizia e stima profonda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe al vescovo, il sindaco di Ortona: "E' stata disattesa mia ordinanza"

ChietiToday è in caricamento