Cronaca Centro Storico / Corso Roma

Lanciano: troppe multe in Corso Roma, parte una raccolta firme

Residenti e commercianti furiosi con i vigili urbani: da qualche tempo si vedono elevare continue contravvenzioni, di giorno e di notte: una pratica illegale, secondo i cittadini, perchè la Polizia Municipale si servirebbe di telefonini cellulari per scattare fotografie alle automobili in sosta vietata. E così è scattata la petizione

I residenti e i commercianti di Corso Roma, a Lanciano, sono furiosi con i vigili urbani e, di conseguenza, con il Comune: da qualche tempo, infatti, si vedono elevare continue contravvenzioni, più volte al giorno e anche nel corso della notte.

Per questa strada che dal centro storico porta in piazza Plebiscito, sembra non esserci mai pace: prima, negli ultimi mesi di vita della giunta Paolini, la trasformazione in Ztl, con le relative multe da parte della polizia municipale a chi transitava fuori dagli orari consentiti. Ora, ancora con gli agenti protagonisti, altre sanzioni relative a presunti divieti di sosta e infrazioni varie.

Peccato, però, che questa raffica di multe sia originata, secondo i cittadini, da una pratica illegale, visto che la Polizia Municipale si servirebbe di alcuni telefonini cellulari per scattare fotografie alle automobili in sosta vietata e inviare poi la multa direttamente a casa. Ritenendo illegittimo questo modo di fare, i cittadini hanno lanciato una raccolta firme per protestare direttamente contro l’amministrazione Pupillo. Non basta. I vigili urbani se la sono presa persino con i giornalisti, chiedendo loro di non essere ripresi o fotografati; peccato che la giurisprudenza abbia stabilito che i pubblici ufficiali possono essere immortalati nell’esercizio delle proprie funzioni... Non si tratta, dunque, di una violazione della privacy.

Ma torniamo alla petizione. Tra i promotori vi è anche un negoziante che, mentre stava scaricando alcuni cataloghi per un'agenzia di viaggi, si è visto comminare due multe nello stesso giorno. Un altro sfortunato commerciante del posto ha invece ricevuto ben 6 contravvenzioni nell’arco di 6 giorni. Vietato inoltre, per i residenti, lasciare le proprie vetture davanti casa, pena una multa elevata di notte, a dimostrazione che i tutori della legge non conoscono limiti d'orario. Gli esercenti e i semplici cittadini di corso Roma non ce la fanno più ("Se dobbiamo chiudere ce lo dicessero, così ce ne andiamo tutti al mare", si sfoga un uomo), e chiedono che tale strada non venga più presa di mira dai vigili urbani, come accade periodicamente. Il loro auspicio è che questa raccolta firme possa servire a cambiare la situazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano: troppe multe in Corso Roma, parte una raccolta firme

ChietiToday è in caricamento