rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Il Movimento 5 Stelle Abruzzo visita l’impianto TMB della Deco

Undici rappresentanti del Movimento 5 Stelle della Regione Abruzzo mercoledì mattina hanno visitato l’impianto di Trattamento Meccanico Biologico di Casoni (Chieti) di proprietà della Deco

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Una mattinata, quella di mercoledì 5 Giugno, dedicata all’approfondimento del ciclo integrato dei rifiuti, dalla raccolta differenziata allo smaltimento e recupero energetico inteso come circolo virtuoso. Undici rappresentanti del Movimento 5 Stelle della Regione Abruzzo hanno visitato l’impianto di Trattamento Meccanico Biologico di Casoni (Chieti) di proprietà della Deco, guidati dal Direttore Esecutivo,  Ing. Roberto Pasqualini.

L’azienda, che da sempre accoglie chi ne fa richiesta ai propri impianti, ha fornito chiarimenti alle molte curiosità esposte dagli attivisti ed ha fatto visitare l’impianto dove avviene il recupero dei rifiuti che restano a valle della raccolta differenziata e la produzione di Css, il Combustibile solido secondario che l’azienda, purtroppo, si trova a dover avviare ad impianti industriali (quali cementifici e centrali termiche), a prezzi sostenuti, pur trattandosi di un combustibile alternativo alle tradizioni fonti energetiche.

I rappresentanti del Movimento hanno da subito riconosciuto e apprezzato lo spirito collaborativo dell’azienda, meravigliandosi del fatto che, finora, benché l’azienda si rende disponibile al confronto diretto e a visite guidate delle infrastrutture da essa gestite, altri gruppi politici o ambientalisti non abbiano sentito la loro stessa esigenza.

Di contro, il Movimento 5 Stelle auspica, in linea con la propria proposta di legge “Rifiuti zero”, l’incentivazione delle politiche di recupero e riciclaggio dei rifiuti, esprimendo timori nei confronti di soluzioni impiantistiche dedicate alla gestione del flusso dei rifiuti indifferenziati.

In tal senso Deco ha più volte sottolineato che la gestione dei rifiuti, per tutti gli operatori del settore, deve essere ricondotta ai principi gerarchici definiti dalle direttive europee e, quindi, a ridurre i rifiuti, a favorire la raccolta differenziata ed ogni altra forma di recupero, prevedendo lo smaltimento solo per ciò che effettivamente non è più valorizzabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Movimento 5 Stelle Abruzzo visita l’impianto TMB della Deco

ChietiToday è in caricamento