Cronaca

Pollio non ce l'ha fatta: l'artista è morto 20 giorni dopo l'incidente

Lo scultore teatino, 79 anni, era ricoverato all'ospedale Spirito Santo di Pescara, dopo la caduta in un canale mentre puliva le sterpaglie in un terreno

Lo scultore Vittorio Pollio non ce l'ha fatta. L'artista teatino, 79 anni, è morto nella notte all'ospedale Spirito Santo di Pescara, quasi 20 giorni dopo essere caduto in un canale davanti casa, mentre puliva un terreno dalle sterpaglie. 

L'incidente risale allo scorso 21 novembre, quando l'anziano ha perso l'equilibrio sul terreno scosceso, battendo la testa su un cordolo di cemento. Le sue condizioni erano apparse immediatamente gravi, tanto che, inizialmente ricoverato al Santissima Annunziata, era poi stato trasferito a Pescara, dove aveva subito anche un intervento chirurgio. 

Pollio lascia la moglie Antonietta e i figli Maria Gabriella, dirigente al Comune di Chieti, e Cristian, medico oculista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pollio non ce l'ha fatta: l'artista è morto 20 giorni dopo l'incidente

ChietiToday è in caricamento