rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Frisa

È morto a 68 anni Paolo Iasci, ex sindaco di Frisa e dirigente politico

Ha ricoperto anche la carica di segretario provinciale dei Democratici di Sinistra, è stato sindacalista e imprenditore agricolo. Grande il cordoglio del mondo politico

Mondo politico in lutto per la scomparsa, a 68 anni, di Paolo Iasci, che è stato sindaco di Frisa dal 1995 al 1999 e dirigente politico di lungo corso. Tra gli incarichi ricoperti, quello di segretario provinciale dei Ds di Chieti e di presidente del consiglio dell'Unione dei comuni Città della Frentania e Costa dei trabocchi.

Grande il cordoglio suscitato dalla sua inattesa dipartita, in particolare tra i tanti amici e colleghi di un lungo percorso politico iniziato negli anni '70.

“Paolo è stato un comunista e un democratico di sinistra di grande valore e serietà – lo ricorda l'ex deputato ed ex presidente del consiglio regionale Gianni Melilla - Avevo per Lui sentimenti di stima e amicizia. Lo ricordo quando era segretario provinciale dei Ds di Chieti e come segretario regionale ebbi modo di apprezzarne la passione e l’altruismo. Amava la terra e l’agricoltura e in questo era profondamente radicato nella provincia di Chieti. Quante chiacchierate sul nostro vino abruzzese… Sono vicino al dolore della sua famiglia e del popolo della sinistra frentana di cui è stato uno dei figli migliori”.

“Il Compagno Iasci è morto, ci ha lasciato troppo presto ed in modo inaspettato lasciandoci nella tristezza sconcertante - sono le parole dell'ex deputato Arnaldo Mariotti - Paolo è stato un compagno serio è generoso, sempre pronto alla battaglia ideale, politica e sociale. Dirigente politico, amministratore locale, sindacalista, imprenditore agricolo sempre proiettato verso l'innovazione è la modernità. È stato parte integrante e coesiva della sinistra della provincia di Chieti ricoprendo, tra le tante, la carica di segretario provinciale dei Democratici di Sinistra in un momento difficile non sottraendosi alla chiamata della sua comunità politica. Da sindaco di Frisa, oltre alla cura della sua comunità, ha avuto lo sguardo largo al territorio frentano nella consapevolezza che il sistema locale era un valore per la crescita e per la competitività. Pur non ricoprendo più cariche politiche, era sempre presente nel dibattito politico con la passione ideale che non l'ha mai abbandonato, sempre alla ricerca dell'unità della sinistra per la costruzione di una società giusta e democratica. Il compagno Iasci mancherà alla comunità politica, al mondo dell'impresa agricola, al territorio frentano ed alla Regione Abruzzo”.

“Caro Paolo, te ne sei andato all'improvviso, con discrezione e in punta di piedi, così com'era nel tuo modo di essere – è il ricordo dell'ex sindaco di San Salvo, Gabriele Marchese - Ricordo come fosse ieri quando, all'indomani della sconfitta delle elezioni provinciali del 1999, venisti a propormi di sostituirti nel ruolo di segretario provinciale del Pds, mi dicesti con la tua calma e razionalità che il partito aveva bisogno di me. Oltre ad essere un ottimo dirigente politico provinciale e regionale sei stato Sindaco e amministratore attento e laborioso della tua amata Frisa. Nei tanti anni di lavoro prima dentro l'Alleanza contadini e poi nella Cia ti sei battuto per lo sviluppo e la crescita del mondo agricolo, fino a diventare tu un imprenditore agricolo. Quando amavi la tua terra, i tuoi vigneti, i tuoi uliveti ne parlavi in ogni occasione come se fossero dei tuoi figli. Ora è triste pensare che non ci sei più, sappi però che su questa terra hai lasciato il segno, di quello che eri: un grande lavoratore, un ottimo dirigente politico, una brava persona”.

Anche il circolo del Partito democratico Lanciano partecipa al dolore della famiglia: “Il suo impegno politico, la sua onestà intellettuale, la sua passione per il bene comune, la sua serietà e il suo altruismo, saranno ciò che porteremo nel cuore e ricorderemo sempre, con gratitudine e affetto sincero”.

Iasci lascia la moglie Adriana, i figli Marco e Luigi. L'ultimo saluto ci sarà domani, venerdì 17 maggio, alle ore 16 nel cimitero di Frisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto a 68 anni Paolo Iasci, ex sindaco di Frisa e dirigente politico

ChietiToday è in caricamento