menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Padre Aurelio Marrone al Villaggio Celdit (foto G. Marrone)

Padre Aurelio Marrone al Villaggio Celdit (foto G. Marrone)

Si è spento padre Aurelio Marrone, fu il padre spirituale al Villaggio Celdit

Aveva 81 anni. E’ stato uno dei primi sacerdoti usciti dalle famiglie dei dipendenti della cartiera, ordinato il 19 marzo 1966 nella parrocchia del SS. Crocifisso

Si è spento, a 81 anni, il 24 dicembre, nel Convento dei Servi di Maria della Basilica della SS.Annunziata a Firenze, padre Aurelio Marrone, al secolo Vittorino, nato il 23 marzo 1937 a Chieti, in una delle prime famiglie del Villaggio Celdit.

Ne ha dato notizia il nipote Giancamillo Marrone, fondatore del Piccolo Teatro dello Scalo.

Padre Aurelio era il sesto di sette figli di Camillo Marrone, che è stato il terzo operaio assunto nello storico stabilimento della “Cellulosa d’Italia” (Celdit, ora demolito, divenuto CIR del Gruppo Burgo, che lo ha chiuso e demolito nel 2008 con circa 350 lavoratori rimasti disoccupati. Dopo gli studi di ragioneria all’istituto tecnico commerciale e per geometri “Galiani” , ha seguito la vocazione religiosa presso l’Ordine dei Servi di Maria, che all’epoca reggevano la parrocchia di Madonna delle Piane. 

“E’ stato uno dei primi sacerdoti usciti dalle famiglie dei dipendenti della Cartiera- ricorda il giornalista teatino Mario D’Alessandro - ordinato il 19 marzo 1966 nella Parrocchia del SS.Crocifisso, insieme a padre Giuseppe Galasso, quando era Arcivescovo di Chieti mons. Giovanni Battista Bosio. E’ stato, poi, per anni un punto di riferimento spirituale e pastorale per i tanti giovani del Villaggio Celdit, tra i quali tornava spesso, mantenendo rapporti di fraterna amicizia, esempio per tutti di dedizione religiosa e di apostolato, che oggi lo rimpiangono con mesto ricordo. 

Negli anni del suo postulato religioso, va ricordato con rispetto, Padre Aurelio Marrone ha ricoperto diversi incarichi all’interno dell’Ordine dei Servi di Maria, come Economo provinciale della Provincia Toscana, dove è sempre rimasto presso la sede a Montesenario (Firenze)”.

I funerali sono stati fissati per mercoledì 26 dicembre 2018, alle ore 11 nella basilica della Santissima Annunziata, nel centro storico di Firenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento