Cronaca

Si è spento monsignor Capovilla, già vescovo di Chieti: aveva 100 anni

Il segretario particolare di papa Giovanni XXIII, da tempo si era ritirato a Sotto il Monte, paese natale del pontefice Roncalli. La morte in una clinica bergamasca

E' scomparso oggi, a 100 anni, nella clinica Palazzolo di Bergamo, monsignor Loris Capovilla, già arcivescovo di Chieti, dove rimase dal 1967 al 1971, e segretario particolare di Giovanni XXIII.

Nato il 14 ottobre 1915 a Pontelongo (Padova), è stato amico e confidente del Papa del Concilio Vaticano II. Papa Paolo VI lo nomina arcivescovo metropolita di Chieti e amministratore perpetuo della diocesi di Vasto il 26 giugno 1967. Vi rimane appena quattro anni, perché nel settembre 1971 viene nominato prelato di Loreto, delegato pontificio per il santuario lauretano e arcivescovo titolare di Mesembria. Il 10 dicembre 1988 si dimette dagli incarichi pastorali, pur conservando il titolo di arcivescovo titolare di Mesembria. Va ad abitare a Sotto il Monte (Bergamo), paese natale di papa Roncalli, dove continua a ricevere visite di pellegrini e di fedeli. Il 22 febbraio 2014 è stato creato cardinale da papa Francesco. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è spento monsignor Capovilla, già vescovo di Chieti: aveva 100 anni

ChietiToday è in caricamento