Morto Guido Grifone, l'ultimo partigiano della “Banda Palombaro”

Aveva 102 anni. Riposerà nel sacrario dei combattenti della Resistenza, a Chieti

Guido Grifone

Guido Grifone non c’è più. L’ultimo partigiano di Chieti componente della “Banda Palombaro” si è spento ieri all’età di 102 anni. Da tempo era ricoverato in gravi condizioni.

Il suo corpo riposerà nel sacrario dei combattenti della Resistenza, al cimitero di Sant’Anna, come richiesto poche settimane fa dalla sezione teatina dell'Anpi.

Guido Grifone fu arrestato, torturato, imprigionato durante l'occupazione tedesca con i fratelli Umberto, Alfredo e Aldo. Poi condannato a 30 anni di lavori forzati in Germania. Per il suo impegno, nel 2016, venne insignito della Medaglia della Liberazione.

“Nell’esprimere vicinanza a tutti i suoi familiari” la sezione Anpi di Chieti ricorda che “Guido Grifone, come tanti altri giovani che non piegarono la testa di fronte alla barbarie nazista, ha combattuto per la  Libertà della sua e delle generazioni successive e vivrà nel perenne ricordo di chi crede negli immortali  valori della Resistenza, nata dall’eroica lotta di Liberazione nazionale, e della Costituzione repubblicana”.

Una delegazione ristretta, a causa del Covid, parteciperà ai suoi funerali.

(nella foto Guido Grifone nel giorno del suo centesimo compleanno, l’11 marzo 2018)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento