Cronaca

Lutto a Castelguidone: è morto il papà di Daniela Sabatino, attaccante della Nazionale

Un malore improvviso ha stroncato la vita di Gabriele Sabatino a 62 anni, padre della calciatrice della Nazionale italiana femminile

Gabriele Sabatino, foto da Facebook

Grande dolore a Castelguidone per la scomparsa improvvisa di Gabriele Sabatino, padre della calciatrice della nazionale italiana femminile Daniela e attaccante del Milan, impegnata fino a pochi giorni fa ai mondiali di calcio in Francia.

Dopo i giorni di festa e l'euforia per la partecipazione di Daniela ai mondiali, sul paese nel Vastese è sceso il silenzio. 

A quanto si è appreso questa mattina l'uomo si trovava nella piazza di Castelguidone quando ha accusato un malore. Vani i tentativi di rianimarlo. Il papà della bomber se ne è andato così, a 62 anni. Lasciando la moglie e tre figli.

Solo pochi giorni fa aveva raggiunto con la sua famiglia la primogenita in Francia, per assistere alla partita Italia-Paesi Bassi, ai quarti di finale, quando la Nazionale è uscita dal mondiale a testa alta.

Gabriele Sabatino era orgoglioso della sua Daniela e avea seguito con passione e quasi incredulità l'impresa delle Azzurrre in Francia. Di certo era il primo tifoso della bomber 34enne di Castelguidone, per la quale si era fermata pure la processione in paese.

La redazione di ChietiToday si stringe al dolore della famiglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto a Castelguidone: è morto il papà di Daniela Sabatino, attaccante della Nazionale

ChietiToday è in caricamento