menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lutto per la comunità di Guliano Teatino: se n'è andato l'amato parroco don Rocco

Il sacerdote, originario di Orsogna, era nel paese delle ciliegie dal 2003, dopo essere stato a Guardiagrele per 17 anni e ancora prima a San Martino sulla Marrucina

È scomparso ieri don Rocco Calabrese, dal 2003 parroco di Santa Maria Assunta, a Giuliano Teatino. Aveva 80 anni (ne avrebbe compiuti 81 a maggio) ed era stato ordinato sacerdote nel 1964. 

Un dolore immenso per la comunità della "città delle ciliegie", che saluta uno dei suoi punti di riferimento, amato e stimato da tutti. Don Rocco era molto apprezzato anche a Guardiagrele, dove a lungo, dal 1986 al 2003, aveva servito la comunità della parrocchia San Nicola di Bari.

Lo scorso maggio, una nutrita rappresentanza di guardiesi e di cittadini di San Martino sulla Marrucina (dove anche il parroco aveva operato a lungo), guidati dai sindaco Simone Dal Pozzo e Luciano Giammarino, era stata invitata a festeggiare l'amato parroco. Nel 2012, in occasione di un intervento, che lo aveva tenuto a lungo distante dalla sua comunità, il paese aveva organizzato per il sacerdote una bella festa a sorpresa, per far sentire l'affetto di tutti e per dargli la forza di superare quel brutto momento. Ieri, improvvisamente, la brutta notizia.

La camera ardente è stata allestita nella sala del commiato del cimitero di Orsogna, paese natale del parroco, dove, secondo le normative vigenti contro il Coronavirus, potrà entrare una persona alla volta. Oggi pomeriggio, alle ore 15.30, ci sarà la benedizione dell'arcivescovo di Chieti-Vasto monsignor Bruno Forte. 

Sarà possibile seguire la cerimonia in diretta streaming sul gruppo Facebook Necrologie Orsogna.

Alla sorella Argentina, ai nipoti e alla comunità di Giuliano Teatino, le condoglianze della redazione di Chieti Today.

89846899_2448613648784251_6160665801931096064_o-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento