rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Lanciano

Trovata morta nel garage di casa: dopo un anno il giallo di Lanciano non è risolto

Era il 15 luglio 2022 quando Annamaria D'Eliseo venne trovata senza vita con un cavo elettrico intorno al collo. Le indagini, prorogate di 6 mesi, dovranno chiarire se si sia trattato di suicidio o omicidio volontario

Esattamente un anno fa Annamaria D'Eliseo, collaboratrice scolastica di Lanciano, venne trovata morta nel garage della propria abitazione all'Iconicella con un cavo elettrico intorno al collo. Era il 15 luglio 2022: 365 giorni dopo il mistero sulla sua morte non è stato ancora chiarito.

Restano in piedi le ipotesi del gesto estremo e quella dell'omicidio volontario, che vede indagato il marito della donna, un 71enne vigile del fuoco in pensione.

Nei giorni scorsi la procura di Lanciano ha chiesto e ottenuto dal gip Massimo Canosa una proroga di sei mesi delle indagini. Richiesta a cui si erano opposti i difensori del marito indagato, i quali auspicavano una chiusura più celere delle indagini.

Dopo il deposito della perizia medico-legale, i cui risultati non hanno chiarito il giallo, si attendono gli ultimi accertamenti sui reperti sequestrati nel garage-cantina. In particolare su un cavo elettrico, quello trovato attorno al collo della 60enne, che è stato inviato dai Ris di Roma a un laboratorio di Milano perché venga sottoposto a una prova di carico, per verificare se poteva sostenere il peso del corpo della donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata morta nel garage di casa: dopo un anno il giallo di Lanciano non è risolto

ChietiToday è in caricamento