Cronaca

Per settimane molesta la commessa al telefono e le chiede un rapporto sessuale: denunciato

La ragazza si è rivolta i carabinieri che hanno identificato e denunciato il molestatore, un 40enne

Molesta una commessa per settimane con frasi e gemiti a sfondo sessuale sussurrate al telefono: per questo un uomo di 40 anni è stato denunciato dai carabinieri.

La vittima è una ragazza di 25 anni, commessa di un paese del litorale adriatico: si trova al lavoro una mattina quando, rispondendo al telefono del negozio, sente dall’altro capo del telefono un uomo che respira affannosamente, ansima simulando un amplesso e arriva a farle alcune proposte decisamente oscene.

La ragazza riattacca immediatamente pensando ad uno scherzo di cattivo gusto. Il giorno dopo però, l’interlocutore si fa più audace e le fa un pesante complimento sul suo fondoschiena. A quel punto la ragazza capisce che l’uomo in qualche modo l’ha già vista e si spaventa: chiede chi sia, ma lo sconosciuto per rivelare la propria identità, le chiede in modo piuttosto volgare un rapporto sessuale. Le chiamate moleste continuano per circa una settimana fino a quando l’ardito “corteggiatore”si spinge ben oltre e la ragazza si intimorisce a tal punto di rivolgersi ai carabinieri. 

Questi scoprono che l’autore delle telefonate, effettuate tutte da un cellulare a lui intestato, è un uomo non nuovo ad episodi del genere. È stato denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti per il reato, continuato, di molestia a mezzo telefono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per settimane molesta la commessa al telefono e le chiede un rapporto sessuale: denunciato

ChietiToday è in caricamento