Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Anche gli studenti teatini si mobilitano per il clima e chiedono un cambiamento di rotta per l'ambiente

Il Collettivo studentesco Chieti nella notte ha affisso uno striscione al terminal bus per unirsi alla battaglia dell'attivista svedese Greta Thunberg

Anche gli studenti teatini fanno sentire la loro voce nel giorno della mobilitazione globale per il clima, a sostegno dell'attivista 16enne svedese Greta Thunberg. Gli studenti oggi scendono in centinaia piazze di 98 Paesi del mondo, per rivendicare il proprio futuro. 

A Chieti, nella notte, è comparso lo striscione del Collettivo studentesco, affisso alla passerella che porta alla scala mobile che collega il terminal bus al Colle, che recita "Abbiamo bisogno di cambiamento", firmato Studenti per l'ambiente. 

In un post su Facebook, gli autori dell'azione spiegano: 

Tocca a noi mettere la classe politica con le spalle al muro e mostrargli l’eredità che ci lasciano: un pianeta morente. La crisi ambientale è una certezza, e non si può risolvere una crisi senza trattarla come tale. È arrivato il momento di dire basta all’ipocrisia di una classe dirigente che ha il profitto tra le proprie priorità rispetto alla tutela dei propri cittadini.

Oggi come studenti, giovani, futuri uomini e donne, chiediamo un cambiamento paradigmatico dell’intero sistema di sviluppo che non viva del ricatto tra salute, lavoro e ambiente. Quando il ministro Bussetti ed i suoi colleghi di governo smetteranno di scoraggiare gli studenti a manifestare per il proprio pianeta, anche l’Italia sarà pronta ad un cambiamento non prorogabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche gli studenti teatini si mobilitano per il clima e chiedono un cambiamento di rotta per l'ambiente

ChietiToday è in caricamento