menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta di un collega, a ottobre 2019

La protesta di un collega, a ottobre 2019

"Voglio il mio stipendio o mi butto giù": operaio sale sul tetto del Comune e minaccia di gettarsi nel vuoto

L'uomo, originario della provincia di Foggia, lavora per una ditta di costruzioni di Isernia. Non è il primo caso che accade in zona

È salito sul tetto del palazzo comunale di Francavilla al Mare, protestando per rivendicare il saldo dello stipendio di agosto 2018. Protagonista del gesto eclatante, ieri, è stato un uomo di 45 anni, originario di San Severo (Foggia), che lavora come operaio per la De Francesco Costruzioni, ditta di Isernia che si è occupata dei lavori di ristrutturazione del municipio.

L'uomo è rimasto sul tetto per circa un'ora, con un cartello a spiegare le sue ragioni, minacciando di buttarsi giù. Solo quando sono arrivati i carabinieri, questi sono riusciti a farlo desistere dal suo intento e a farlo scendere. Sul posto anche vigili del fuoco, polizia municipale e 118. 

Non è la prima volta che accade un episodio simile. A ottobre dell'anno scorso un collega dell'uomo protagonista della clamorosa protesta aveva fatto altrettanto. Ad agosto 2018, scena più o meno simile, di cui fu protagonista un uomo di 34 anni.

La ditta molisana, come si legge sul suo sito Internet, ha diversi progetti in Abruzzo, tra cui il project financing del cimitero di Francavilla al Mare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento