Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Agroalimentare: Milozzi e Coldiretti difendono il made in Italy

Il consigliere comunale impegna sindaco e giunta ad appoggiare le iniziative dell'associazione di categoria per tutelare l'agroalimentare italiano, in particolare contro la Simest, che non porterebbe reali vantaggi

Il consigliere comunale di Giustizia sociale, Luigi Milozzi, si schiera accanto a Coldiretti in difesa del made in Italy.  E in una nota espone le ragioni che lo hanno spinto a difendere i prodotti della tradizione agroalimentare italiana.

Milozzi appoggia la proposta della sede locale di Coldiretti che, come nel resto d’Italia, fa leva sulle istituzioni locali per affiancare l’associazione di categoria a tutelare i prodotti agroalimentari italiani. In particolare Coldiretti disapprova le iniziative della Simest spa (Società italiana per le imprese all’estero), perché ritiene che non produca vantaggi, ma piuttosto finanzi la produzione e la distribuzione di prodotti alimentari “che nulla hanno a che fare con il tessuto produttivo del Paese, pur essendo contraddistinti da un italian sounding”.

Il consigliere di maggioranza definisce “ampiamente condivisibili le motivazioni e i contenuti della proposta di Coldiretti”. Per questo impegna il sindaco e la giunta, “con particolare riferimento alla Simest a intraprendere tutte le iniziative utili sul territorio cittadino, a difesa del vero made in Italy e quindi a tutela degli agricoltori del territorio, per impedire la commercializzazione sui mercati esteri di prodotti di pura imitazione che non hanno nulla a che fare con quelli della nostra tradizione rurale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agroalimentare: Milozzi e Coldiretti difendono il made in Italy

ChietiToday è in caricamento