Cronaca Miglianico

Miglianico: chieste le dimissioni del presidente del Consiglio Comunale

Lavorava in nero al Golf Club, per questo il Gruppo di opposizione 'Viva Miglianico Viva' chiede le dimissioni del presidente del Consiglio comunale Lorenzo Antonelli

Il gruppo consiliare opposizione “Viva Miglianico viva” chiede che il presidente del Consiglio comunale e delegato al golf, Lorenzo Antonelli, venga rimosso dal suo incarico perché lavorava in nero al bar del Golf club. “Il 23 luglio scorso – si legge in una nota – l’Ispettorato del Lavoro di Chieti ha multato la struttura, di proprietà comunale, per 5 mila euro e disposto la chiusura per venti giorni”. La sanzione è stata pagata dal titolare del bar, concessionario del Comune.

“Per sanare questa irregolarità – scrivono ancora i consiglieri di opposizione – che avrebbe impedito lo svolgersi di cene e cerimonie di vario tipo, già previste, lo stesso presidente Antonelli, che detiene la delega al golf, è stato addirittura assunto dall’esercente del bar-ristorante per un periodo di due mesi in modo da evitare la chiusura”.

Nel comunicato “Viva Miglianico viva” si chiede: “E’ segno di trasparenza e onesta che Lorenzo Antonelli stava lavorando (come tutti sapevano) nel ristorante del Golf? È una cosa trasparente e onesta che il presidente del Consiglio comunale sia stato assunto da chi opera su concessione del Comune? Lorenzo Antonelli ha affermato che lui con quel contratto del Golf non c’entra niente. Può continuare ad essere il presidente del Consiglio comunale ed essere retribuito per questo? Ha dimostrato di avere rispetto per le istituzioni? Lorenzo Antonelli può sedere ancora in consiglio comunale?”

I consiglieri di “Viva Miglianico viva” sollecitano anche una presa di posizione del sindaco, Dino De Marco, a cui hanno inviato un’interrogazione con richiesta di risposta scritta che a loro dire non è mai arrivata.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miglianico: chieste le dimissioni del presidente del Consiglio Comunale

ChietiToday è in caricamento