Cronaca

Methapower, Comune di Torrevecchia condannato di nuovo

La sentenza d’appello conferma le ragioni della Methapower

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

La Corte d’Appello di Milano, con sentenza n. 4842 pubblicata lo scorso 12 novembre, ha respinto l’impugnazione del Comune di Torrevecchia relativa alla precedente condanna che la vedeva soccombere nei confronti della Methapower per la somma di 291.241,41 euro, ovvero per danni legati alla mancata realizzazione dell’impianto trattamento rifiuti che il Comune di Torrevecchia Teatina prima aveva accordato sul proprio territorio e poi negato.

Per l’Amministrazione Baboro, e per la piccola comunità teatina, dopo mesi d’attesa angosciosa, questa è la notizia che, anche se in ritardo, giunge chiara dal capoluogo lombardo. Una brutta notizia: bisogna pagare e a pagare è il Comune che, oltre alle spese di lite, di compensi e di onorari, deve sborsare circa 300 mila euro a favore della Methapower. A dir il vero il Comune sta già provvedendo. Dallo scorso anno, per evitare pignoramenti, con un accordo stragiudiziale che il Consiglio menomato della minoranza ha approvato il 31 luglio 2017, sono stati già liquidate le prime due rate (agosto 2017, 40 mila Euro e luglio 2018, 50 mila euro), per un saldo che avverrà entro il 31 maggio 2019.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Methapower, Comune di Torrevecchia condannato di nuovo

ChietiToday è in caricamento