menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabrizia Di Lorenzo

Fabrizia Di Lorenzo

Il cordoglio dopo la morte di Fabrizia: "L'Abruzzo è terra di amore, il terrorismo non passerà"

Il presidente della Provincia Pupillo: "I giovani curiosi come Fabrizia sono il frutto migliore della felice idea di un'Europa unita, libera da guerre e violenze, aperta allo scambio di culture e sapere". E D'Alfonso invia un messaggio di cordoglio alla famiglia

Cordoglio da tutta la regione dopo che la notizia più temuta è diventata orrenda realtà: Fabrizia Di Lorenzo, 31 anni, di Sulmona (L'Aquila), è una delle 12 vittime dell'orribile attentato di Berlino. Una giovane donna della cosiddetta "generazione Erasmus", partita dall'Abruzzo per formarsi e per realizzarsi professionalmente, vittima della follia cieca a pochi giorni dal rientro in Italia per le vacanze di Natale.

Il presidente della Provincia Mario Pupillo la ricorda così: "Quello di Fabrizia è il volto dell'Europa, dell'Italia, dell'Abruzzo. Nel suo sorriso, nei suoi occhi, nella bellezza infinita dei suoi 30 anni c'è la storia di tantissimi giovani di valore che riempiono l'Europa di competenze, sogni, voglia di costruire e non di distruggere. Loro sono l'Europa. I giovani curiosi come Fabrizia sono il frutto migliore della felice idea di un'Europa unita, libera da guerre e violenze, aperta allo scambio di culture e saperi. Dalla purezza di questo sorriso, dalla profondità di questi occhi dobbiamo ripartire, anche se oggi il dolore stringe il cuore e ci rende inermi". 

La morte di Fabrizia ha colpito molto anche Lanciano, di cui Pupillo è primo cittadino, tanto che, a nome della città, ha espresso al sindaco di Sulmona Annamaria Casini "il nostro più profondo cordoglio e la nostra totale vicinanza alla famiglia Di Lorenzo per questa gravissima perdita".

Un ricordo della giovane professionista abruzzese anche nelle parole diffuse tramite Faebook dal presidente della Regione Luciano D'Alfonso, non appena appresa la notizia: "Il miracolo, purtroppo, non si è compiuto. La follia omicida del terrorismo ha colpito a Berlino toccando anche l’Abruzzo, e oggi piangiamo la scomparsa di una giovane di Sulmona. Il sorriso radioso di Fabrizia Di Lorenzo - dice - è la risposta più bella a chi ha la mente devastata dall’odio. Quel sorriso vivrà per sempre nelle foto e nei ricordi di chi l’ha conosciuta; l’odio partorito da una mente bruta è destinato all’oblio del tempo. Alla famiglia di Fabrizia e a quanti le hanno voluto bene l’Abruzzo si stringe commosso: questa è terra feconda di amore, e il terrorismo non passerà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento