Cronaca

Mense scolastiche, Giampietro: "Nessun rilievo dalle verifiche al centro di cottura"

In Consiglio l'assessore all'Istruzione risponde all’interrogazione del Movimento 5 Stelle assicurando accurati controlli igienico sanitari e comportamentali in tutte le refezioni e il ripristino di una commissione mensa

Attenzione massima per le mense scolastiche cittadine e, al tempo stesso, ripristino della Commissione Mensa. E’ quanto ha riferito l’assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, nel corso del suo intervento in Consiglio Comunale. Dopo le verifiche al centro di cottura a Villamagna da parte della Asl e, in due occasioni, da parte dei Nas, il vicesindaco ha fatto sapere che al Comune non è arrivata alcuna segnalazione. 

Rispondendo in aula all’interrogazione del Movimento 5 Stelle, Giampietro ha spiegato che un funzionario e un responsabile del servizio dell’Ufficio competente hanno già effettuato numerosi sopralluoghi nelle sedi di refezione scolastica controllando i cibi serviti sia sotto l’aspetto qualitativo, sia sotto l’aspetto quantitativo. “Hanno così potuto verificare il rispetto di quanto previsto in merito alla distribuzione dei pasti da parte del personale della ditta, controlli inerenti gli aspetti igienico-sanitari e comportamentali” ha spiegato.

Intanto dopo l’incontro avvenuto tra le varie direzioni didattiche, alla presenza del responsabile del servizio di refezione scolastica, sono già stati effettuati i primi interventi migliorativi, quali, la sostituzione della tipologia di posate utilizzate. “Per altre segnalazioni verbali circa il non gradimento di alcuni cibi o di alcuni accostamenti tra primo e secondo – ha aggiunto -  ci saranno ulteriori incontri con l’equipe del professor Chiarelli per esaminare quanto evidenziato dalle direzioni didattiche e dall’utenza per poter formalizzare gli eventuali ed opportuni cambiamenti nel menù e/o nelle modalità di preparazione delle singole pietanze”. Il direttore della clinica pediatrica di Chieti, con il personale medico specializzato, ha infatti studiato i menù stagionali, differenziati in quattro settimane,  privilegiando, per quanto possibile, i prodotti a km 0 e biologici. Tuttavia, non è esclusa la possibilità di effettuare delle variazioni nel corso dell’anno scolastico sulla base di segnalazioni e/o suggerimenti dell’utenza e conseguente disposizione scritta del Comune.

Quanto alla Commissione Mensa, l’assessore all’Istruzione ha fatto sapere che da tempo si sta lavorando insieme ai dirigenti scolastici alla predisposizione della documentazione per il suo ripristino della Commissione Mensa con la formulazione di idonea proposta di provvedimento che ne definisca nei dettagli la composizione, la modalità di funzionamento e le relative competenze. “Tale proposta verrà a breve posta all’attenzione della commissione consiliare competente e quindi del Consiglio Comunale. Colgo l’occasione di ringraziare il consigliere Marco Di Paolo per il suo supporto. In questa occasione mi preme rimarcare ancora una volta la particolare attenzione, sia da parte dell’Amministrazione che da parte dell’ufficio preposto, costantemente dimostrata per effettuare ogni verifica e monitoraggio dell’utenza al fine di favorire il miglior espletamento possibile del servizio di refezione scolastica”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, Giampietro: "Nessun rilievo dalle verifiche al centro di cottura"

ChietiToday è in caricamento