Cronaca

Mensa ospedale: confermati i dodici licenziamenti dal primo gennaio

Marco Di Rocco del Nidil Cgil fa sapere che i licenziamenti verranno impugnati davanti al giudice del lavoro

Dal primo gennaio 2015 12 lavoratori della mensa dell’ospedale SS. Annunziata di Chieti non saranno rioccupati. Lo ha confermato agli stessi ieri la responsabile del settore mensa, la dottoressa Spadaccini.
Il sindacato Nidil della Cgil  fa sapere che impugnerà detti licenziamenti dinanzi al giudice del lavoro poiché a nulla sono valse le richieste sindacali e l’appello lanciato alle istituzioni.

“Forse l’assessore Paolucci e il presidente D’Alfosno sono ancora in ferie – tuona Marco Di Rocco - mentre Zavattaro continua a far pagare i costi della sanità direttamente ai lavoratori e ai cittadini, continuando ad elargire importanti somme a quei dirigenti ‘taglia teste’. La questione del Cup, oggi la mensa, domani gli operatori socio sanitari parlano con  la stessa lingua e cioè risanare la sanità abruzzese sottopagando e licenziando i lavoratori”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mensa ospedale: confermati i dodici licenziamenti dal primo gennaio

ChietiToday è in caricamento