Cronaca Colle dell'Ara / Via dei Vestini

La meningite torna a far paura, una donna è morta a Chieti

Gina Pace, 51 anni, ha contratto una forma pneumococcica non contagiosa per chi è stato a contatto con lei. Le sue condizioni si sono aggravate rapidamente

Tre mesi fa, all'ospedale di Chieti, era morta una donna ricoverata per un mese a causa di una rara forma di meningite. E ora la meningite torna a far paura perché, come racconta Il Messaggero Abruzzo, nella notte tra mercoledì (10 maggio) e giovedì (11 maggio), un'altra donna è morta per una forma pneumococcica non contagiosa. Si tratta di Gina Pace, 51 anni, di Nocciano (Pescara), arrivata al Santissima Annunziata. 

La signora era stata portata al pronto soccorso di Pescara, ma per la mancanza di posti letto era stata rapidamente trasferita a Chieti, nel reparto di Malattie infettive. La paziente aveva chiari sintomi riconducibili alla meningite, ossia malessere generale, febbre alta, rigidità alla nuca, forte mal di testa, che ne hanno determinato il trasferimento in Rianimazione, dove giovedì il suo cuore ha smesso di battere. 

Stando agli esami effettuati dalla paziente, non esiste rischio di contagio per chi ne sia venuto a contatto: si tratta di una forma di malattia che non crea pericoli per gli altri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La meningite torna a far paura, una donna è morta a Chieti

ChietiToday è in caricamento