rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Chieti Scalo

Sicurezza centro commerciale Megalò, Marzoli ripropone l'interrogazione

In vista degli eventi drammatici degli ultimi giorni, il vicepresidente del Consiglio Comunale torna a chiedere se l'amministrazione comunale è a conoscenza di eventuali rischi che il centro commerciale potrebbe correre in caso di straripamento del fiume Pescara

Il 4 marzo 2011 il consigliere comunale Alessandro Marzoli presentò un’interrogazione per la sicurezza del Centro Commerciale Megalò. Allora la Giunta escluse qualsiasi rischio per gli avventori e le attività del centro situato nelle vicinanze del fiume Pescara.

Adesso, in vista degli eventi drammatici degli ultimi giorni, il consigliere Pd è intenzionato a riproporre la stessa interrogazione al sindaco di Chieti, con nuova richiesta di risposta orale e scritta.

“Nel febbraio 2009 il comitato per la Valutazione di Impatto Ambientale della Regione Abruzzo non rilasciò il nulla osta per un ulteriore insediamento che avrebbe allargato di altri 30.000 metri quadri il centro commerciale Megalò in località Santa Filomena” spiega Marzoli “considerato che le piogge degli ultimi tempi hanno tragicamente mostrato i rischi che possono correre strutture di medie e grandi dimensioni aperte al pubblico, in caso di eventi atmosferici di portata straordinaria  e che molti cittadini si interrogano su eventuali possibili rischi che i fruitori ed i lavoratori del centro commerciale Megalò potrebbero correre in caso di straripamenti o esondazioni del fiume Pescara nell' area vicina alla struttura, chiedo se l’amministrazione comunale è a conoscenza di eventuali rischi che il centro  commerciale potrebbe correre in caso di straripamento del fiume Pescara”.

Marzoli vuole anche sapere se sono disponibili documenti che escludano rischi per gli operatori, i lavoratori e i clienti del centro commerciale in caso di eventi naturali di portata straordinaria che incidano sulla tenuta degli argini del fiume, se è previsto un piano di emergenza per evacuare il territorio in caso di tali eventi e quali iniziative l'amministrazione intende adottare per escludere criticità e pericoli per la sicurezza di chi si trova sui terreni adiacenti al fiume Pescara”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza centro commerciale Megalò, Marzoli ripropone l'interrogazione

ChietiToday è in caricamento