Mediazione culturale: il Ministero finanzia progetto di Comune e università D'Annunzio

Saranno coinvolti l'ufficio anagrafe, l'assessorato alle Politiche sociali, questura e prefettura. 73.400 euro per ridurre le distanze fra stranieri e autoctoni

Emila De Matteo

Il ministero dell’Interno ha approvato il progetto “Cittadini e Cittadinanza” presentato dal Comune di Chieti nell’ambito del Fei (Fondo Europeo per l’integrazione) dei cittadini di Paesi terzi 2007-2013. Lo annuncia l’assessore alle Politiche sociale, Emilia De Matteo.

Si tratta di un progetto sulla mediazione culturale del valore di 73.400 euro presentato dall’assessorato alle Politiche sociali con l’università D’Annunzio – centro interdipartimentale sulla società multiculturale, la cooperativa sociale Alpha e il Cvm (Centro volontari per il mondo).

L’obiettivo è quello di ridurre le distanze relazionali e comunicative tra le istituzioni e i cittadini stranieri e facilitare il rapporto tra autoctoni e immigrati rafforzando la competenza interculturale dell’amministrazione comunale. Saranno coinvolti in particolare l’anagrafe, gli uffici del commercio e delle politiche sociali con il supporto di questura e prefettura.

“La mediazione culturale – spiega l’assessore De Matteo - è, un orientamento mentale che suggerisce di abbandonare una visione autocentrata per meglio corrispondere ai caratteri della società multietnica, multireligiosa e multiculturale del nostro tempo”.

“Obiettivi specifici del progetto – prosegue - sono, il coinvolgimento dei soggetti istituzionali al fine di orientare e governare in modo più produttivo e competente il percorso di inserimento e di integrazione nelle comunità locali degli immigrati; promuovere negli immigrati forme di partecipazione alla cosa; valorizzare il ruolo dei servizi pubblici in tema di immigrazione; sviluppare attività e campagne informative; favorire l’inserimento lavorativo degli stranieri e facilitare l’emersione del sommerso; valorizzare le competenze degli stranieri attraverso il trasferimento di informazioni su mormativa e contrattualistica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento