rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Sequestrate 3.400 mascherine irregolari in un'azienda del Teatino, denunciati i titolari

I militari hanno scoperto l'irregolarità di questi dispositivi di protezione individuale nel corso di una ispezione in una attività della quale non è stato rivelato il nome

Sono in totale 3.400 le mascherine poste sotto sequestro da parte dei carabinieri del Nas di Pescara in un'azienda del Teatino.
I militari hanno scoperto l'irregolarità di questi dispositivi di protezione individuale nel corso di una ispezione in una attività della quale non è stato rivelato il nome.

I carabinieri hanno verificato alcune mascherine facciali classificate come dispositivi di protezione individuale ma che, all’attento esame dei militari, hanno destato dubbi sull’effettiva qualità della merce.

I successivi accertamenti hanno chiarito la non conformità delle mascherine ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dall’attuale normativa. Le mascherine infatti, oltre a non presentare la marcatura Ce, erano provviste di una falsa certificazione di conformità rilasciata da un ente con sede nel Mantovano. Le mascherine sottoposte a sequestro sono state 3.400 e i titolari della ditta sono stati denunciati alla competente Procura della Repubblica.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrate 3.400 mascherine irregolari in un'azienda del Teatino, denunciati i titolari

ChietiToday è in caricamento