menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Market della droga in casa e 'cannagars' spediti col corriere: arrestati due coinquilini

La Squadra Mobile di Chieti ha arrestato due giovani a Pescara. Secondo quanto emerso dalle indagini la droga era destinata ai giovanissimi e si poteva comprare online

La polizia di Chieti ha arrestato due cittadini ucraini per detenzione ai fini di spaccio di hashish e marijuana e scoperto un'abitazione trasformata in un vero e proprio laboratorio per il confezionamento della droga.

L'operazione, nell'ambito dell'intensificazione dei servizi predisposti dal questore di Chieti finalizzati alla prevenzione dei reati materia di stupefacenti e, in particolare modo, di spaccio nei confronti di minorenni, ha visto impegnati gli uomini della sezione narcotici della Squadra Mobile, che due pomeriggio fa hanno seguito un 28enne pregiudicato fino alla zona nord di Pescara, a ridosso del quartiere Zanni, dove il giovane si era recato verosimilmente per l'acquisito di sostanza stupefacente.

Dopo l’incontro di quest’ultimo con un altro soggetto, la polizia ha proceduto al controllo e alla perquisizione del 28enne, trovandogli addosso due buste di cellophane contenenti complessivamente 14 grammi di marjiuana. È scattata quindi la perquisizione domiciliare all'interno della sua abitazione, condivisa con un connazionale di 22 anni, incensurato.

Qui gli agenti hanno scoperto un vero e proprio market della droga: sono stati rinvenuti ulteriori 50 grammi di marijuana gia confezionata in dosi, 750 grammi di hashish confezionati in panetti e 5 sigari contenenti cannabis, i cosidetti "cannagars", sigari fatti interamente di cannabis oppure ripieni di marijuana e poi cosparsi con olio di resina di cannabis oltre ad altri 550 sigari destinati alla realizzazione di ulteriori "cannagars".

Rinvenuti anche materiale per it confezionamento delle dosi di stupefacente e la somma in contanti di 6mila euro.

 

Reportage fotografico (32) copia-2

“L'hashish rinvenuto e del tipo commercializzato su internet con le marche "Grape Ape" e "Gorilla Glu" ed altre ancora che contengono principi di the altissimi tanto da essere venduti al prezzo di oltre 50 euro al grammo; non solo, è stata rinvenuta anche la super marijuana del tipo "amnesia haze" anch'essa dall'elevato principio attivo in quanto derivante dalla coltivazione di una pianta derivata dalla fusione di tre distinte varieta di canapa. Tali tipi di stupefacenti sono molto diffusi in questo periodo soprattutto tra giovani e giovanissimi”

precisano dalla Questura di Chieti.

Dalle indagini è emerso anche che il principale canale di approvvigionamento di tali sostanze è on line, con accesso attraverso link riservato, e la merce viene inviata tramite corriere.

Il personale ha proceduto anche al sequestro di materiale informatico rinvenuto all' interno dell'abitazione oltre agli imballaggi originali della merce, prevalentemente spedita dalla Spagna.

I due coinquilini sono stati tratti quindi in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Si trovano agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento