rotate-mobile
Cronaca

Mascitelli (Idv): "I pazienti del Maristella trattati come pacchi postali"

La denuncia del responsabile regionale dell’IdV e le preoccupazioni sulla qualità dell'assistenza: il tetto di spesa per l’ex Maristella è stato tagliato da 2.798.000 a 569.000 euro

"Il commissario Chiodi non può trattare i pazienti del Maristella come se fossero pacchi postali, scaricando sulla Asl di Chieti la responsabilità di spostarli dove possibile in attesa del trasferimento definitivo e lasciando la famiglie senza un minimo di informazione e in uno stato di incertezza, mentre lui gioca al piccolo Napoleone della sanità abruzzese”. E’ quanto ha denunciato il responsabile regionale dell’IdV Alfonso Mascitelli che nei giorni scorsi ha incontrato una rappresentanza dell’associazione dei pazienti del Maristella.

“In attesa di conoscere i contenuti della misteriosa delibera commissariale, la numero 43, approvata addirittura  a giugno e non ancora pubblicata, ci sono diverse cose da chiarire - afferma Mascitelli - infatti il commissario Chiodi sa bene che non è nelle sue prerogative l’accreditamento istituzionale di nuove strutture sanitarie private, come nel caso del centro di Palena, dove dovrebbero essere trasferiti i pazienti, e forzature in questo senso  daranno luogo sicuramente ad altri contenziosi futuri".

Secondo quanto riferisce il responsabile dell'Idv, diversamente dal trattamento riservato ad altri erogatori privati, il tetto di spesa per l’ex Maristella è stato drasticamente tagliato da 2.798.000 a 569.000 euro. "Non si comprende come i nuovi titolari, la CISE srl, con questo budget a disposizione potranno garantire una adeguata continuità dell’assistenza sanitaria, la tutela del lavoro degli operatori e la gestione della nuova struttura a Palena su cui hanno fatto investimenti, a meno che non vi siano altre contropartite. Stiamo di fronte – ha concluso Mascitelli – ad una programmazione sanitaria che vive alla giornata dove, a pochi mesi dalla fine dell’anno, ancora non si conoscono le risorse sicure messe a disposizione della riabilitazione, mentre c’è già chi parla di compartecipazione alle spese da richiedere a pazienti con una pensione di invalidità di 267 euro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascitelli (Idv): "I pazienti del Maristella trattati come pacchi postali"

ChietiToday è in caricamento