Cronaca

I colleghi ricordano Mario, l'infermiere morto mentre andava a lavorare: "Ci manca già tanto"

Lavorava nella Rsa di Casoli l'infermiere deceduto ieri sera in un incidente in moto a soli 27 anni: "Un ragazzo perbene, ed è stata nostra fortuna averlo con noi a Casoli, con il compito di assistere i malati Covid ospitati nella Rsa"

È straziato il ricordo dei colleghi di Mario Scampamorte, l’infermiere di soli 27 anni morto ieri sera in un maledetto incidente stradale, proprio mentre si accingeva a prendere servizio all'ex ospedale di Casoli, ora residenza sanitaria assistita, dove lavorava nel reparto Covid.

Il giovane, originario di Agnone, si è scontrato con un’automobile sulla provinciale Casoli-Fossacesia, nella zona industriale. 

Fioravante Di Giovanni e gli operatori del Pta Casoli gli hanno dedicato il seguente messaggio:

“Si dice spesso in circostanze tragiche che se n’è andata una persona brava. Ecco, mai come oggi questa volta questa è cosa è dannatamente vera. Non ci diamo pace al pensiero che Mario Scampamorte non ci sia più, siamo tutti devastati. Impeccabile nel lavoro, attento, quasi devoto. Umanamente splendido. Un ragazzo perbene, ed è stata nostra fortuna averlo con noi a Casoli, con il compito di assistere i malati Covid ospitati nella Rsa. Abbiamo perso un infermiere appassionato del suo lavoro, che ci ha dato forza durante il periodo durissimo della pandemia ed è stato per tutti noi un  collega amico, quello che tutti vorremmo avere. Per il Pta di Casoli è un colpo durissimo, per il personale una perdita di quelle che lasciano il segno. E ci manca già, tanto”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I colleghi ricordano Mario, l'infermiere morto mentre andava a lavorare: "Ci manca già tanto"

ChietiToday è in caricamento