Cronaca

Mario Negri Sud: 4 donne su 5 in dialisi riscontrano problemi sessuali

A soffrirne maggiormente sono le pazienti più anziane. La ricerca, realizzata dal centro di Santa Maria Imbaro e dal Diaverume, è stata pubblicata in America sul Clinical Journal of the American Society Nephrology

La sessualità delle donne in dialisi è stata studiata dal centro di ricerche biomediche e faramacologiche Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro e dal fornitore di cure nefro-dialitiche Diaverume.

Si tratta del più grande studio osservazionale mai promosso sull'argomento, finito negli Stati Uniti tra le pagine del Clinical Journal of the American Society Nephrology. Il team di esperti ha esaminato le risposte di 659 donne in dialisi di sesso femminile in Europa e in Sud America a un questionario sulle funzioni sessuali.

E' emerso che 4 su 5 donne in dialisi riscontrano problemi sessuali che si traducono in disfunzioni sessuali accanto ai sintomi noti, come dolore, depressione, disturbi del sonno e affaticamento.

La ricerca ha registrato che l'84 per cento di tutte le donne analizzate in emodialisi e il 55 per cento di quelle sessualmente attive hanno problemi sessuali. La disfunzione è stata segnalata in maniera più frequente dalle pazienti più anziane, meno istruite, in menopausa e che mostravano segni di depressione.

Le donne con un partner erano meno propense a segnalare la disfunzione sessuale rispetto a quelle single. Quasi tutte le donne, il 96 per cento, che non erano in lista d'attesa per un trapianto e che vivevano senza un partner avevano riportato disfunzioni sessuali.

"La disfunzione sessuale femminile nelle donne in dialisi - precisa Giovanni Strippoli del team di ricerca - è  una problematica che merita attenzione e necessari approfondimenti dal momento che non sono ancora disponibili interventi specifici per farvi fronte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mario Negri Sud: 4 donne su 5 in dialisi riscontrano problemi sessuali

ChietiToday è in caricamento