Cronaca Casalbordino

Mareggiata a Casalbordino, il sindacato balneari chiede soluzioni

Il maltempo della notte del 4 dicembre ha danneggiato la passeggiata e gli stabilimenti balneari. Padovano (Sib) invoca soluzioni contro l'erosione al sindaco e alla Regione Abruzzo

Il maltempo mette di nuovo in ginocchio il lungomare di Casalbordino e urgono interventi urgenti. È l’allarme lanciato da Riccardo Padovano, presidente regionale del Sib (Sindacato italiano balneari). La mareggiata della notte del 4 dicembre ha inondato la passeggiata e gli stabilimenti balneari.

“Non c’è più tempo per fare tavoli di lavoro – incita Padovano – ma bisogna attivare da subito i progetti fermi al dipartimento delle Opere marittime regionali, convocare una conferenza dei servizi per deliberare la progettazione che secondo noi risolverebbe il problema dell’erosione a Casalbordino”. 

L’appello del presidente del Sib è rivolto non solo alla Regione, ma anche al sindaco della località costiera “a cui chiediamo di sollecitare la progettazione in merito”. Il problema dell’erosione sembra non riguardare solo la costa chietina: “Anche la litoranea di Martinsicuro (Teramo) – puntualizza Padovano – versa nella stessa condizione. Chiediamo le stesse misure urgenti alla regione Abruzzo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mareggiata a Casalbordino, il sindacato balneari chiede soluzioni

ChietiToday è in caricamento