menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mare, enterococchi ed escherichia coli sopra la media anche a Ortona e San Vito

Le ultime analisi dell'Arta evidenziano livelli di criticità nelle acque di balneazione di alcuni tratti di Ortona, San Vito Chietino e Francavilla. Intanto i deputati del Movimento 5 Stelle presentano un'interrogazione parlamentare sul mare inquinato

Mentre a Francavilla torna balneabile il tratto di litorale di Fosso Pretaro, i risultati delle ultime analisi dell'Arta presentano livelli di criticità anche a Ortona, San Vito Chietino e in un altro tratto di Francavilla, oltre che a Pescara. Le analisi delle acque di balneazione dello scorso 4 settembre effettuate dall'agenzia regionale evidenziano livelli elevati di enterococchi ed escherichia coli a 50 metri a nord di fosso Cintioni a Ortona, nella zona di Fosso San Lorenzo a Francavilla e 50 metri a sud di Fosso Cintioni a San Vito Chietino. Ricordiamo che l’Escherichia Coli può causare sintomi quali nausea, affaticamento, crampi addominali e/o diarrea.

Sul mare inquinato quest’estate nei comuni abruzzesi i deputati del M5S Vacca, Colletti e Del Grosso, hanno firmato un’interrogazione parlamentare: le norme prescrivono che in caso di superamento dei limiti nei tratti di mare i comuni debbano comunicare al Ministero della Salute i provvedimenti di divieto di balneazione e le ragioni di tali divieti. Ebbene, i 5 stelle vogliono sapere dal Ministero se tali comunicazioni siano avvenute e quali siano state le ragioni indicate dai comuni stessi. 

arta analisi fvilla ortona-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento