rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

La marcia per la pace "Reggio-Reggio" fa tappa a Chieti

Venerdì 29 agosto incontro pubblico per la pace in Congo, Siria e Palestina in compagnia dell'attivista congolese John Mpaliza, dal 20 luglio in marcia lungo lo Stivale

Da Reggio Emilia a Reggio Calabria per la pace in Congo, Siria e Palestina. La marcia della pace "Reggio-Reggio" arriva anche a Chieti domani, venerdì 29 agosto: John Mpaliza, attivista congolese impegnato da anni per la pace e i diritti umani  e Jean Bassmaji, siriano di nascita, medico cardiologo da 35 anni in Italia, impegnato nella promozione dei processi interculturali e d'integrazione partiranno alle 8 dal piazzale antistante la stazione di Pescara Centrale con quanti vorranno unirsi a piedi o in bici per raggiungere, intorno alle 10, Chieti Scalo.
 Alle 11 è prevista  una conferenza stampa presso la casa d'accoglienza Caritas di via C. De Lollis e, alle 12, l'incontro in Comune, a margine del consiglio comunale, con l'assessore alle Politiche sociali Emilia De Matteo. Alle 18 Mpaliza e Bassmaji terranno un incontro pubblico all'auditorium "Le Crocelle" in via Arniense.

La serata proseguirà a Francavilla con un altro incontro pubblico presso l'albergo\stabilimento balneare Villa San Giuseppe e il concerto reggae di Yadunia, band reggae abruzzese nata nel 2007. che per l'occasione si esibirà con Naobly Vincent, cantante reggae della Costa D'avorio.

John Mpaliza nel 2012 ha iniziato un’impresa mirata a “rompere il muro di silenzio che è stato creato ad arte attorno alla Rdc”: una marcia durata due mesi che l’ha portato da Reggio Emilia a Bruxelles attraversando Francia, Svizzera, Germania, Lussemburgo, Paesi bassi e infine Belgio, accompagnato dalla bandiera della Pace e da quella della Rep. dem. Congo, oltre che da chiunque ha voluto percorrere un pezzo di strada con lui. Durante i mesi della marcia si è recato a Ginevra presso l’Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati discutendo della problematica dei profughi nella zona est della Rdc, dell’embargo delle armi, della gestione delle risorse minerarie e dell’impunità dei responsabili dei crimini di guerra. Con questa nuova marcia “Reggio-Reggio” partita da Reggio Emilia il 20 luglio e organizzata da Peace Walking Man Foundation, in collaborazione con la Scuola di Pace di Reggio Emilia, Mondottativo e il Centro Missionario di Reggio Emilia, John ha come obiettivo di "rompere il silenzio sulla guerra in Congo, Siria e Palestina" ma più in generale su tutte le guerre che si combattono nel mondo.

A Chieti l'evento è organizzato dall’area mondialità della Caritas diocesana di Chieti-Vasto e da Migrantes Regionale, con il patrocinio della Provincia, del Comune e dell’Università d'Annunzio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La marcia per la pace "Reggio-Reggio" fa tappa a Chieti

ChietiToday è in caricamento