Cronaca Chieti Scalo / Piazzale Guglielmo Marconi

Poesie, balli e la Marsigliese alla marcia per i diritti dell'infanzia

Centinaia di bambini di tutta la città invadono piazzale Marconi per celebrare la giornata internazionale che ricorda la convenzione Onu. Un'occasione per ricordare anche le vittime degli attentati di Parigi del 13 novembre

Per celebrare la giornata internazionale dei diritti dei bambini e delle bambine, che cade ogni anno proprio il 20 novembre, questa mattina sono arrivati a piazzale Marconi, in marcia, da tutte le scuole della città. Ad animare lo spiazzo di fronte alla stazione centinaia di studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che hanno portato di fronte ai loro coetanei, agli insegnanti, ai genitori e a più di qualche passante curioso, il lavoro portato a termine sui diritti. Una giornata di festa e di riflessione, che coincide con l'anniversario della convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, approvata nel 1989 e ratificata dall'Italia due anni dopo. 

Protagonisti della manifestazione i ragazzi che hanno portato disegni, cartelloni, striscioni, letture, poesie, balli e persino l'inno francese, la Marsigliese, per onorare i caduti di Parigi. Tutto dopo aver riflettuto, lavorato e studiato in classe con i propri insegnanti. 

Ecco le scuole che hanno partecipato: IC Chiarini, IIC Vicentini-Della Porta, ID e IE Antonelli, IVA, IVB e IVC via Amiterno, IVA e IVB via Lanciano, IIIA e IIIB via Pescara, IL Ortiz, II e V via Bosio, IIIC e VA Villaggio Celdit, IE Mezzanotte, IV Selvaiezzi, IIC Convitto G.B.Vico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poesie, balli e la Marsigliese alla marcia per i diritti dell'infanzia

ChietiToday è in caricamento