Cronaca

Marchionne, Legnini, Savina “uomini simbolo di Chieti”: il messaggio del generale Toschi

Quattro uomini accomunati dalle stesse radici. Il comandante generale della Guardia di Finanza esprime il proprio cordoglio all’indomani della scomparsa dell’amministratore delegato della FCA

il generale Toschi è nato a Chieti nel 1954

Il comandante generale della Guardia di Finanza, generale  Giorgio Toschi, all’indomani della prematura scomparsa dell’amministratore delegato della FCA, Sergio Marchionne, ha voluto esprimere il proprio cordoglio nei confronti “dell’illustre teatino”:  

“Desidero esprimere, anche a nome di tutte le Fiamme Gialle”che ho l’onore ed il privilegio di comandare, le più sentite condoglianze alla famiglia per la prematura scomparsa del dottor Sergio Marchionne, ‘un uomo straordinario’ così come è stato unanimemente definito.  Nativo di Chieti, come lo sono io, pur stando lungamente lontano dal nostro Paese, non aveva mai dimenticato le sue origini abruzzesi, che anzi ricordava sempre con legittimo orgoglio.

Lui, Legnini - vice presidente del CSM, Savina -  prefetto vice capo della Polizia ed io,- Comandante Generale della Guardia di Finanza, siamo stati recentemente definiti “uomini simbolo di Chieti”, un ‘poker vincente’ che ha contribuito a rendere grande ed internazionale il capoluogo teatino del bell’Abruzzo”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marchionne, Legnini, Savina “uomini simbolo di Chieti”: il messaggio del generale Toschi

ChietiToday è in caricamento