Si cala i pantaloni e mostra i genitali ai ragazzini della scuola: teatino denunciato

Atti osceni davanti ai minorenni di una scuola media di Pescara: a fermare un 30enne di Chieti è stata la polizia, intervenuta dopo una segnalazione

immagine di archivio

La Squadra Volante questa mattina ha denunciato P.C., 30enne di Chieti incensurato, per atti osceni in luogo pubblico.

L'uomo si era piazzato davanti alla scuola media "Giovanni Pascoli" in via Roma a Pescara per molestare i ragazzini all'ingresso, mostrando loro i genitali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia è intervenuta dopo una segnalazione a bloccare e identificare il teatino. Per lui una denuncia a piede libero per atti osceni in luogo pubblico aggravati dalla presenza di minorenni, reato per il quale è prevista la reclusione fino a 4 anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: inizia lo spoglio a Chieti

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento