Cronaca

Emergenza idrica: meno acqua a Chieti e dintorni per più di 15 giorni

Fino all'8 luglio l'Aca ridurrà la portata dell'acqua per fronteggiare la diminuzione di portata delle sorgenti. Da stasera alle 22,30 la prima interruzione notturna

Caldo a picco, zero precipitazioni e diminuzione di portata delle sorgenti. Il copione si ripete, bollente. Questa volta durerà più di 15 giorni, come annuncia l'Aca. Fino all'8 luglio gli abitanti di Chieti, Chieti Scalo, Brecciarola e Casalincontrada saranno costretti a convivere con le odiose interruzioni d'acqua notturne.

Se l'erogazione del serbatoio di Chieti (Civitella) avrà una portata di 158 l/s per tutto il giorno, andrà sicuramente peggio allo Scalo, dove il serbatoio di via Ortona, che durante il giorno avrà una portata simile a quella del colle, di notte resterà chiuso e l'acqua mancherà tutti i giorni dalle 24 alle 5. 

A Brecciarola e nella parte bassa di Casalincontrada, chiusura totale il lunedì e il giovedì, dalle 22 alle 6.

La prima carenza idrica è prevista per questa sera, giovedì 21, dalle 22,30.

L’amministrazione comunale di Chieti avverte inoltre che provvederà alla chiusura del serbatoio della Civitella e di quelli rionali serventi anche molto zone dello Scalo, lunedì 25 giugno, quando l'acqua mancherà per certo dalle ore 22.30 alle ore 6.00 del giorno successivo.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza idrica: meno acqua a Chieti e dintorni per più di 15 giorni

ChietiToday è in caricamento