menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manada e il suo gruppo

Manada e il suo gruppo

Rino Manada vince il festival Adriatica Cabaret di Lanciano

Grande successo di pubblico per la 14esima edizione della rassegna comica. Il Delfino d'argento è andato ai Tracataiz, trio milanese. Delfino d'oro per la carriera al rumorista Alberto Caiazza e al ventriloquo Samuel Barletti

È Rino Manada, attore comico di Gravina di Puglia, il vincitore della 14esima edizione del Festival Nazionale Adriatica Cabaret. A lui è stato conferito il Delfino D’Oro, simbolo della kermesse comica che è ormai diventata un punto di riferimento per la comicità in tutto il panorama nazionale.

Il cabarettista pugliese, 51 anni, ha già un bel curriculum alle spalle: finalista al concorso di “San Scemo” di Torino nel ’97 e testimonial in diversi spot registrati per l’Area Zelig. Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive regionali e nazionali come “I raccomandati” con Carlo Conti e “Ciao Darwin” con Paolo Bonolis e Luca Laurenti e ha condotto la trasmissione “Comò – Costume e Moda” in onda su Telenorba.

Il Delfino d’Argento è andato invece ad un giovane e promettente trio, i Tracataiz, provenienti da Milano. Nonostante la giovane età il trio fondato nel 2012 da Pietro Di Giorgio, Manuele Laghi e Laura Martelli, ha all’attivo numerose esperienze di palcoscenico, anche sul piccolo schermo. Attori diplomati presso la scuola del Teatro Arsenale di Milano, i Tracataiz nel 2013 sono stati finalisti a “Il riso fa buon sangue” e hanno vinto il Premio Nebbia (primo premio e premio del pubblico) e il Premio Originalità del concorso Sos Cabaret.

Il Delfino d’Oro per il Premio alla carriera è infine andato quest’anno a due eccellenze nel campo dell’intrattenimento, Alberto Caiazza, noto ru-umorista del grande e piccolo schermo la cui abilità è nota anche a livello internazionale e Samuel Barletti, considerato il miglior ventriloquo del mondo e vincitore di Italia’s got talent nel 2013. Entrambi gli artisti hanno letteralmente conquistato il numeroso pubblico presente ricevendo applausi a scena aperta nel corso delle divertenti esibizioni.

“Questa edizione di Adriatica Cabaret – commenta il direttore artistico Ivaldo Rulli – ci ha sorpresi oltre ogni piacevole aspettativa. Sapevamo di avere un pubblico affezionato, ma non avremmo mai immaginato di riempire lo spettacolare scenario delle Torri Montanare di risate e applausi entusiasti per tutte e tre le serate. E’ stata una bellissima sorpresa che ci ha riempito di orgoglio. Nonostante i tagli, la crisi e il crollo dei finanziamenti pubblici questa manifestazione, che si regge sulle proprie gambe e sul coraggio e la stima degli sponsor, è un vanto per la città e un punto di riferimento per moltissimi giovani che si affacciano sul mondo dello spettacolo”.

Particolarmente alto quest’anno anche il livello della giuria composta, oltre che da esponenti del mondo imprenditoriale e del territorio abruzzese, anche da personalità dello spettacolo e addetti del mestiere, da Randall Paul, attore americano (Quattro matrimoni e un funerale, Eyes Wide Shut), a Manila Gorio, produttore esecutivo Mediaset, Luca Aceto, autore televisivo Rai ed Enzo Galante, presidente di giuria e editore di Radio Delta 1. “Sono commosso e onorato – prosegue Rulli – di aver contribuito a creare nell’ambito della comicità e di questo particolare e gratificante “lavoro” di palcoscenico, una realtà capace non solo di lanciare nuovi talenti, ma anche di essere riconosciuta dagli addetti al mestiere come un evento di altissima qualità e professionalità”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento