Maltrattava la madre per avere i soldi per divertirsi: teatino arrestato dalla polizia

Il giovane viveva da tempo all'Aquila, dove la polizia lo ha rintracciato dopo una minuziosa ricostruzione delle vicende

Un ragazzo di Chieti da tempo domiciliato all'Aquila è stato arrestato dalla Squadra Volante della Questura per il reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della propria madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l'arrestato vessava frequentemente la donna con ingiurie, minacce e aggressioni fisiche al fine di ottenere il denaro da spendere per la vita mondana. L’operazione è frutto di una mirata attività di controllo del territorio da parte della polizia aquilana che ha consentito di arrestare l’aggressore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • Camioncino della nettezza urbana si ribalta contro un muro di cinta

  • Fabrizio Di Stefano a Matteo Salvini: "Troverai una Chieti cambiata e che riparte"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento