Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Bucchianico

Maltrattamenti sui malati a Sassari: in manette anche una donna di Bucchianico

Avrebbero costituito un'organizzazione, l'Aion Onlus per trarre profitti e usare violenza contro i malati di Alzheimer. In manette consiglieri regionali sardi, medici e parenti dei pazienti della struttura sanitaria in provincia di Sassari

C’è anche il nome di una donna di Bucchianico, V.P. 40 anni nella rosa degli arresti effettuati oggi dai carabinieri del comando provinciale di Sassari dopo la scoperta di un’ associazione per delinquere finalizzata alla truffa.

Quattro medici e un consigliere regionale sono finiti in carcere, mentre diversi parenti dei pazienti di una struttura sanitaria di Ittiri, dove si consumavano truffa e violenze nei confronti dei malati di Alzheimer, sono finiti ai domiciliari, come la stessa V.P.

Secondo quanto riferisce l’Unione Sarda,  gli accusati avrebbero costituito una Onlus a scopo di lucro, l'associazione Italiana Operativa Neuropsichiatrica (Aion) ottenendo profitti dalle pseudo visite specialistiche, dalle donazioni dei familiari dei pazienti e dalle vendite delle pubblicazioni di una società editrice e  dai contributi della Regione Sardegna.

Con la scusa dell'associazione però, due neurologi, finiti in carcere, avevano concepito un "protocollo terapeutico", la psiconeuroanalisi, sostenuto come efficace terapia contro il morbo di Alzheimer e tutte le forme di demenza. Protocollo che si concretizzava in gravi violenze fisiche e psicologiche nei confronti dei pazienti.

I carabinieri hanno registrato le immagini choc. nell’ospedale di Ittiri (Sassari), gestito dalla falsa Onlus.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti sui malati a Sassari: in manette anche una donna di Bucchianico

ChietiToday è in caricamento