menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, la Cia ha attivato il monitoraggio dei danni

Il maltempo ha danneggiato i seminativi, i fruttiferi con le primizie, vigneti, oliveti, allevamenti e strutture aziendali. La Cia di Chieti ha attivato il monitoraggio dei danni per segnalarli alla Regione e avviare le procedure di richiesta dello stato di calamità naturale

Piogge, venti, allagamenti,smottamenti e straripamento hanno messo in ginocchia l'intera provincia. E ora anche l'agricoltura chiede il conto: il maltempo della scorsa settimana ha danneggiato i seminativi, i fruttiferi con le primizie, vigneti, oliveti, allevamenti e strutture aziendali.

La Confederazione Italiana Agricoltori  di Chieti ha attivato il monitoraggio del territorio, raccogliendo segnalazioni di agricoltori inerenti produzioni e strutture colpite per segnalarli alla Regione Abruzzo e avviare le procedure di richiesta lo stato di calamità naturale.

"Allarmante lo stato di abbandono dei fossi e canali di scolo- si legge in una nota della Cia  , che hanno impedito il normale deflusso delle acque, oltre al silenzio di un Ente come il consorzio di Bonifica Sud competente per la manutenzione del territorio che, dopo alcuni messi dal Commissariamento nulla è dato sapere, oltre all'impossibilità di avere un incontro con il Commissario. La Cia di Chieti ha chiesto un incontro urgente il 19 Gennaio 2015, nonostante sollecitazioni, ad oggi non si riesce ad avere riscontro".

Anche la Coldiretti, che ha predisposto a livello nazionale una “task force” per supportare le imprese agricole colpite dal maltempo, sta monitorando i danni che paralizzato le attività economiche con black out elettrici e le strade bloccate dalla neve. In proposito, Coldiretti Abruzzo ha chiesto un incontro con l’assessore all’agricoltura Dino Pepe e alla protezione civile per una valutazione della situazione e delle iniziative eventualmente da intraprendere.

In Abruzzo i danni stimati in totale dalla Regione conseguenti all'ultima ondata di maltempo superano gli 80 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento