Malore in acqua a Casalbordino: muore un musicista di 61 anni

Alfredo D'Angelo di Casalanguida è morto sabato mentre era al mare con il padre 83enne. Vano ogni tentativo di rianimarlo. Era stato batterista di Vasco Rossi

Si è sentito male mentre era in acqua e, nonostante i soccorsi, per lui non c'è stato nulla da fare. Alfredo D'Angelo, 61 anni di Casalanguida è deceduto sabato a Casalbordino. In spiaggia con lui anche il padre 83enne, che ha assistito alla scena.

A stroncarlo a pochi metri dalla riva pare sia stato un infarto. 

D'Angelo è stato dapprima soccorso dai bagnini del Lido Nadia e poi dai sanitari del 118, arrivati in eliambulanza. Hanno disperatamente tentanto di rianimarlo per 24 minuti, ma non è servito. Sul posto anche il personale dell'Ufficio circondariale marittimo in servizio nel porto di Punta Penna a Vasto.

Sconcerto a Casalanguida alla diffusione della notizia: D'Angelo, che viveva con i genitori, era molto conosciuto e apprezzato in paese. Ottimo musicista, negli anni '70 era stato il batterista di Vasco Rossi.

I funerali si terranno oggi pomeriggio (9 settembre) a Casalanguida alle 16,30.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • I benefici del fitwalking, la camminata veloce che fa perdere peso

  • SpaceX sui cieli di Chieti: emozione per il lancio della navicella nello spazio

  • Ex carabiniere ucciso con tre colpi di pistola: caccia all'assassino e al complice che l'ha aiutato a fuggire

Torna su
ChietiToday è in caricamento