menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Majella, recuperati due escursionisti sul Monte Amaro

Erano partiti da Fara San Martino alla volta del Monte Amaro quando hanno smarrito il sentiero e sono rimasti bloccati in prossimità di una parete rocciosa

Weekend intenso per le squadre del Soccorso Alpino Abruzzo. Dopo gli interventi sul Gran Sasso, i soccorritori hanno recuperato anche due escursionisti sul massiccio della Majella.

Si tratta di due ventenni di Rimini i quali, durante un'escursione di due giorni iniziata da Fara San Martino alla volta del Monte Amaro (2793 m s.l.m.), hanno smarrito il sentiero e sono rimasti bloccati in prossimità di una parete rocciosa. I ragazzi, ben equipaggiati, hanno dato l'allarme e fornito le proprie coordinate geografiche. Ma gli improvvisi salti di roccia e la pioggia battente hanno reso difficili le operazioni. I soccorritori si sono aiutati con una corda per recuperare gli escursionisti.

Weekend difficile per le squadre del Soccorso Alpino Abruzzo. Dopo ben due interventi sul Gran Sasso, si e' conclusa a mezzanotte circa a circa un'operazione di recupero sul massiccio della Majella. Protagonisti di una disavventura a lieto fine due ventenni di Rimini che, a conclusione di un'escursione di due giorni iniziata da Fara San Martino alla volta del Monte Amaro (2793 m s.l.m.), hanno smarrito il sentiero e sono rimasti bloccati sulla via del ritorno in prossimita' di una parete rocciosa. A dare l'allarme sono stati i due ragazzi che, ben equipaggiati, hanno fornito le proprie coordinate geografiche, agevolando le operazioni di recupero. Gli improvvisi salti di roccia e la pioggia battente, che ha contribuito a rendere impraticabile e ancora piu' scivoloso il fondo, hanno reso indispensabile da parte dei soccorritori l'utilizzo della corda. - See more at: https://www.asipress.it/notizia_dettaglio.asp?id=24796#sthash.m5PW3JhZ.dpuf

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento