menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Madonna delle Piane, il santuario diventa cappella universitaria ma i parrocchiani non ci stanno

Malumori tra i parrocchiani che non vogliono 'cedere' i locali agli universitari di padre Josè. Giovedì incontro in Curia per un accordo sulla Rettoria nel Santuario

Un decreto firmato dal cancelliere arcivescovile Massimo D’Angelo e da monsignor Bruno Forte ha messo in subbuglio i parrocchiani di Madonna delle Piane. Oggetto del contendere è l’antica chiesa Maria Vergine delle Piane che, con l’attiguo salone, diventerà una Rettoria affidata al vice parroco don Josè Yazon della argentina Società San Giovanni, con un gran seguito tra gli studenti universitari.

Le rimostranze contro il decreto, ritenuto dai parrocchiani “un ingiustificato motu proprio perché non comunicato anticipatamente a parroco (don Rocco Marsibilio, ndr) ed organismi parrocchiali espresse dal’Assemblea dei Parrocchiani”, sono state sintetizzate in un verbale inviato per conoscenza anche a Papa Francesco. In sostanza i parrocchiani non intendono accettare che il Santuario Mariano di secolare devozione diventi “cappella universitaria”, nei fatti già da tempo esistente nella nuova chiesa, né che la rettoria venga affidata al vice parroco don Josè Yazon che, sottolineano, ha già un centro pastorale nella chiesa di San Domenico al Corso. Da tutelare anche gli annessi locali dell’oratorio giovanile e del Centro Sociale Zà Maria.

Il perché dell’astio nei confronti della società San Giovanni e dei giovani universitari che si riuniscono in preghiera non è del tutto comprensibile, ma i parrocchiani più volte hanno segnalato il fatto che il vice parroco argentino “si preoccupi in modo esclusivo della pastorale universitaria, dimenticando i doveri legati alla condizione di vice, soggetto al parroco don Rocco Marsibilio, ignorato o posto in secondo piano”.

“I progetti della Società San Giovanni – riferisce Mario D’Alessandro, vicepresidente del centro sociale Za Maria che ha sede a Madonna delle Piane - prevedono l’acquisto di una villa abbandonata in via dei Vestini, all’altezza del piazzale antistante l’università d’Annunzio, con l’intenzione, a quanto pare, di aprirvi anche una cappella universitaria. Una prospettiva che suscita ulteriori perplessità e che conferma la validità delle rimostranze dei parrocchiani contro un decreto che nessuno vuole”.

Intanto giovedì 16 giugno è fissato un incontro nella sede della Curia Arcivescovile di piazza Valignani per trovare un accordo sulla Rettoria nel Santuario: ci saranno don Cassio Menna, vicario generale, don Massimo D’Angelo e una delegazione di fedeli guidata dal parroco don Rocco Marsibilio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento