Pala meccanica rubata nel chietino e rivenduta in Grecia: tre persone denunciate

Partendo dalla denuncia del furto della mini pala meccanica, rubata lo scorso gennaio da un cantiere di Civitaluparella, i carabinieri sono riusciti a ricostruire i vari passaggi che hanno consentito di esportare il mezzo all'estero, con numeri di matricola e fattura di acquisto falsi

I titolari di due ditte napoletane e un cittadino greco sono stati denunciati con le accuse di concorso in riciclaggio relativo a una macchina operatrice rubata nel chietino e rivenduta in Grecia.

Partendo dalla denuncia del furto della mini pala meccanica, rubata lo scorso gennaio da un cantiere di Civitaluparella, i carabinieri di Quadri sono riusciti a ricostruire i vari passaggi che hanno consentito di esportare il mezzo all’estero, con numeri di matricola artefatti e una fattura di acquisto falsa.

Grazie al sistema satellitare GPS montato sul macchinario e alla collaborazione dell’ufficio di coordinamento di tutte le forze di polizia a livello europeo, i militari hanno rintracciato la macchina da lavoro in Grecia dove era stata acquistata da un cittadino del posto, verosimilmente complice dei malviventi.

Come accertato dai carabinieri infatti, dopo il furto, ad opera di ignoti, il mezzo era stato portato a Napoli dove, con la collaborazione di due ditte del posto, erano stati modificati i numeri di matricola del telaio ed emessa una fattura di acquisto falsa a nome del cittadino greco, prima dell’imbarco in Grecia.

I denunciati sono i due titolari delle ditte napoletane, rispettivamente di 34 e 73 ann, e il cittadino greco di 33 anni, pregiudicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bere tanta acqua fa davvero bene? Tutti gli effetti benefici da conoscere

  • Scende dal mezzo in panne e viene investita da un'auto: morta una giovane

  • Ragazzo scompare da Orsogna, l’appello dei familiari

  • Chieti, Tentano furto ad azienda di carni: messi in fuga dal proprietario

  • Val di Sangro, operaio si sente male in fabbrica: muore a 44 anni Massimo Gollino

  • Finge di volerla aiutare a vendere l'auto ma è una scusa per estorcerle denaro: arrestato 39enne teatino

Torna su
ChietiToday è in caricamento