menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiarezza sulle ludoteche: cento genitori scrivono al sindaco e a Chieti Solidale

Le mamme e i papà vogliono sapere l’entità precisa dei tagli e quali attività potranno continuare ad essere garantite dall'azienda speciale multiservizi

Quasi cento firme per chiedere chiarezza, sono apposte su una lettera indirizzata al sindaco di Chieti Umberto Di Primo, al presidente di Chieti Solidale, Alfiero Corbo e al direttore di Chieti Solidale Angelo Romano.

Nomi e cognomi che esprimono preoccupazione. Si tratta dei genitori dei bambini che durante il periodo scolastico frequentano le due ludoteche comunali di via Masci e via Amiterno e, nei mesi estivi, il campus “giocando si impara”, presso la ludoteca di via Amiterno.

Le mamme e i papà vogliono sapere l’entità precisa dei tagli previsti sulle ludoteche, che saranno presenti nel bilancio in approvazione, quali attività potranno continuare ad essere garantite da Chieti Solidale (attività ad oggi gratuite) presso le ludoteche e in che modo la stessa azienda speciale multiservizi potrà assicurare lo svolgimento del campus, da anni proposto a prezzi calmierati.

Chiarimenti fondamentali per le famiglie che da anni usufruiscono di questi servizi, offrendo così importanti occasioni di socializzazione ai propri figli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento