rotate-mobile
Cronaca

Parla il titolare del locale incendiato a Chieti Scalo: "Due mesi fa un cane morto nel contatore, non so chi è stato" [VIDEO]

Il 31enne Emilio Brighigna è il titolare della pizzeria Carpe Diem che mercoledì scorso ha subito un attacco incendiario alla struttura di viale Benedetto Croce

"Lo scorso 19 luglio avevamo trovato la carcassa di un cane dentro il contatore del gas, con il senno di poi comincio a pensare che si trattava di un avvertimento". A dirlo è Emilio Brighigna, il titolare della pizzeria Carpe Diem che mercoledì scorso ha subito un attacco incendiario alla struttura di viale Benedetto Croce (ex Vinota), in procinto di far partire l'attività entro fine mese.

L'inaugurazione a questo punto, è stata rinviata. "Vogliamo aprire il 15 ottobre anche se siamo amareggiati dopo quello che è successo. La polizia ha trovato gli inneschi, non ci sono dubbi sulla matrice dolosa. L'intervento dei vigili del fuoco ha evitato ulteriori danni che comunque ammontano a circa 40mila euro".

Su chi possa aver appiccato l'incendio Emilio Brighigna, che è titolare di altre tre pizzerie e una gelateria, non ha una risposta. "Forse qualcuno a cui diamo fastidio ma sinceramente non so chi possa essere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla il titolare del locale incendiato a Chieti Scalo: "Due mesi fa un cane morto nel contatore, non so chi è stato" [VIDEO]

ChietiToday è in caricamento