Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

LETTORI Ma voi politici ci passate a piedi attraverso la città?

Leggete cosa ha scritto un lettore particolarmente deluso agli assessori comunali qualche tempo fa

Complimenti perché il Corso Marrucino ormai è come un’autostrada, passano tutti: i furbi, i furbetti, ecc. sono esentati i rispettosi della Legge e regolamenti. Complimenti perché Piazza Valignani ormai è stata destinata ad essere parco macchine del comune di Chieti, dei furbi e dei furbetti; rigorosamente interdetta agli invalidi perché gli stalli riservati sono eternamente occupati da…altri; interdetta anche a qualche sprovveduto forestiero che tenta di sostare per qualche motivo (non importa però se la piazza è intasata di macchine anche a due o tre file).

Complimenti perché l’accesso alla villa comunale, in particolar modo dal restauro in poi, è vietato ai cittadini e ai genitori che si avventurano ad accedere con le carrozzine. Infatti, essendo la sede stradale eternamente occupata da autovetture in sosta, i genitori per poter passare devono sollevare la carrozzine.

Complimenti perché per gli inconvenienti sopra illustrati,c’è un’attenta, minuziosa, costante sorveglianza da parte della polizia municipale; infatti non si vedono mai, così ognuno può fare il proprio comodo. Però due vigilesse, sono sempre su Piazza Valignani per il controllo dei trasgressori. Sono poco esperte, ma sanno ben adoperare il fischietto!

Complimenti perché la città di Chieti, da città d’arte e di cultura è stata tramutata in città di mercati e mercatini; particolarmente graditi quelli etnici.

Complimenti per quello che non è stato fatto in Via Armellini. Infatti, dopo circa quindici anni di occupazione abusiva di una piazzetta antistante il n° civico 19- già denominata “Larghetto Moricorvo” e di un gradinata comunale esistente tra le particelle catastali 577-578-579 e 1017; dopo una controversia legale vinta dal comune, finalmente questa amministrazione è venuta a conoscenza che alcune sue proprietà di territorio, sono di sua proprietà! Poiché ad oggi sono trascorsi tutti i termini legali; poiché ancora nulla è stato fatto per riappropriarsene e per portare i terreni in uno stato di legalità e per abbattere le ringhiere in ferro istallate abusivamente, lo scrivente arguisce che questa amministrazione non intende riappropriarsene.

Complimenti perché in occasione di qualsiasi manifestazione, la città viene bloccata inutilmente anche dove non è assolutamente necessario. Conseguentemente anche se qualche eroico sventu-rato forestiero volesse avventurarsi di entrare in città, irrimediabilmente rinuncia e giura di non metterci più piede, come normalmente accade.

Complimenti per il modo in cui ha colorito, vivacizzato e reso accogliente tutti gli angoli e strade della città con quei bellissimi colorati bidoni destinati alla “monnezza” e in particolar modo quando sono ricolmi di odorosissimi sacchetti.

Complimenti all’assessore all’urbanistica per aver reperito e divulgato interessanti cenni storici su alcuni rioni di questa città. Quando ci sarà il restauro ? Ai posteri l’ardua sentenza!

Complimenti a tutti i tecnici, a qualsiasi livello, per il restauro ideato e realizzato su alcune vie della città. La preoccupazione e l’impegno di questi è stato quello di restringere di più le strette vie cittadine e di creare nuove e serie difficoltà. –Chieti, per chi non la conosce o finge di non conoscerla è una delle città più antiche.-

Complimenti per aver fatto costruire inutilmente quel prolunga-mento di marciapiede all’incrocio tra via di Porta Monacisca e Viale Amendola. Le autovetture provenienti da via Papa Giovanni, per poter svoltare a destra verso Porta di Monacisca, devono prima occupare totalmente l’altra corsia e poi devono affrontare due, tre manovre. 

Complimenti per il restauro di Piazza Matteotti: è stata tanto ristretta la sede stradale che gli autobus fanno fatica a transitare. Complimenti per le curve ad angolo retto che sono stata ideate e costruite: in Piazza Garibaldi, lato Caserma Spinucci, per poter svoltare a destra, spesso è necessario oltrepassare l’altro senso di marcia.

Il mastodontico marciapiede, ove passa circa una persona al mese, poteva essere costruito molto più ristretto, tanto le carrozzelle per i disabili sarebbero transitate ugualmente e agevolmente.

Lungo il Corso Marrucino, incrocio con via Arniense, per poter svoltare a sinistra, le macchine devono transitare sul cordolo in travertino costruito da non molto tempo, ormai già frantumato. In Piazza Matteotti, senso di marcia Via Cesare De Lollis - Via Papa Giovanni, per poter svoltare a destra è necessario transitare sul cordolo in travertino, da poco istallato e già frantumato.

Complimenti per tutta l’acqua - bene prezioso per tutta l’umanità - che fuoriesce inutilmente da anni lungo via Cesare De Battisti. Il danno è stato segnalato diecine di volte, ma….."e le stelle stanno a guardare"!

Ma voi politici ci passate a piedi attraverso la città? Le vedete queste incongruenze? E’ visionario lo scrivente? O siete voi che fate finta di asserire che tutto va bene pur di rimanere arroccati sui vostri scranni? Non mi dilungo oltre altrimenti dovrei fare una elencazione chilometrica.

Però lei, Signor Sindaco, ha scritto e asserito che “nonostante la crisi renderò Chieti una città migliore” e allora ancora una volta un sentito grazie per tutto quello che non ha fatto o realizzato: il tunnel pedonale, il mega parcheggio in via Madonna degli Angeli, l’indispensabile e urgente parcheggio in colle dell’Ara, la casa dello studente, il restauro del comune, del tribunale, la filovia, ecc.

Due cose buone, però le avete fatte: avete cacciato quello sprovveduto del vice sindaco che aveva osato dimezzarsi la sua prebenda non pensando come avrebbero fatto gli altri colleghi a campare! Ha trovato faticosamente i soldi per gli stipendi per l’anno 2013. Gli stipendi, si ma non provvedimenti per i disagiati,i disoccupati, gli asili nido, le scuole, le assistenze. Ancora grazie Sig. Sindaco e Assessori, veramente grazie! Ormai siamo ridotti a livello del paese di Montelapiano – 77 abitanti – con tutto il massimo rispetto per loro. Cosa ci distingue da loro? Nulla! Nulla fanno, nulla facciamo.

Stiamo attenti, però, perché Lanciano, Ortona, Vasto sono già superiori a questa città e sono il grado di assorbirci in qualsiasi momento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI Ma voi politici ci passate a piedi attraverso la città?

ChietiToday è in caricamento