Litiga con il vicino e gli dà fuoco: tragedia a Torrevecchia Teatina

B.P. 81 anni ha gettato un secchio di benzina addosso a V.M. 64 anni e poi con un accendino ha appiccato il fuoco ma il ritorno di fiamma ha investito anche lui. L'aggressore è morto mentre è ricoverato in condizioni gravissime il 64enne

Tragedia a Torrevecchia Teatina. Litigavano da anni due residenti di via Vaschiola, strada che collega il Fondovalle Alento con il centro del paese, fin quando ieri B.P. 81 anni getta un secchio di benzina addosso a V.M. 64 anni e poi con un accendino appicca gli dà fuoco. Il ritorno di fiamma colpisce anche l’aggressore.

Domenica l’ennesimo litigio da cui è scaturito il grave gesto. L'aggressore dopo il ricovero nell'ospedale di Pescara è deceduto a seguito delle gravi ustioni. Il 64enne è stato trasferito nel centro ustionati di Brindisi con ustioni di secondo e terzo grado su gran parte del corpo ed è in prognosi riservata.

"Un gesto premeditato - secondo Antonello D'Aloisio, avvocato dell'aggredito - B.P. da anni aveva attuato una vera e propria persecuzione nei confronti del mio assistito. Ho documenti giudiziari a iosa che attestano lo stato dei fatti.  Il gesto seguiva una espressa minaccia di morte di alcuni giorni precedenti".

Le immagini hanno ripreso la scena dell’aggressione e ora sono al vaglio delle forze dei carabinieri di Chieti.  Sul posto sono intervenuti, inoltre, vigili del fuoco e i soccorritori del 118.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento