Cronaca Monteodorisio

Monteodorisio, aggredisce l'altro con la falce dopo una lite: denunciato

La vittima, un 42enne del posto, è riuscita a proteggersi dai colpi riparandosi con una sedia che si trovava all'esterno di un bar. Per l'aggressore è scattata la denuncia

Ha estratto dalla propria auto una falce di circa un metro e venti per colpire l’altro, al termine di una banale discussione.

L’episodio è successo ieri sera nei pressi di un bar del centro storico di Monteodorisio davanti a diverse persone. Protagonisti un albanese di 58 anni e un 42enne del posto, vittima dell’aggressione. Quest’ultimo è riuscito a proteggersi dai colpi sferratigli con la falce riparandosi con una sedia che si trovava all’esterno del locale. L’arrivo di una pattuglia di carabinieri della stazione di Cupello ha ristabilito la calma.

Per il 42enne, che ha riportato delle lievi ferite a un polso, la prognosi è di 10 giorni. Per l’albanese invece è scattata una denuncia in stato di libertà con l’accusa di lesioni personali e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monteodorisio, aggredisce l'altro con la falce dopo una lite: denunciato

ChietiToday è in caricamento