rotate-mobile
Cronaca San Giovanni Teatino

Lite degenera in coltellate: 42enne ferito a braccio e addome dal vicino di casa

I due, soci in affari, avrebbero litigato per questioni economiche. Sull'episodio indagano i carabinieri che hanno denunciato a piede libero l'aggressore

Una lite tra vicini di casa è degenerata in accoltellamento. È successo nella tarda serata di lunedì 3 ottobre a Sambuceto, nel comune di San Giovanni Teatino. Un 42enne pescarese è stato raggiunto da un paio di fendenti sferrati da un 52enne che è stato denunciato a piede libero.

L'episodio è avvenuto in strada, nel cortile di un condominio in cui entrambi vivono. I due uomini sono legati da rapporti d'affari e il diverbio sarebbe scoppiato proprio per questioni economiche. Dalle parole, però, si è presto passati ai fatti: il 52enne ha colpito il rivale all'addome e a un braccio, prima di dileguarsi. Sul posto sono intervenuti il 118 e i carabinieri di Chieti, allertati dai familiari della vittima.

Le sue condizioni, fin da subito, non sono apparse gravi. Portato al pronto soccorso dell'ospedale Santissima Annunziata, è stato poi dimesso con una prognosi di 15 giorni per lesioni da arma da taglia. Sull'accaduto indagano i carabinieri del tenente colonnello Massimo Di Lena, che hanno denunciato a piede libero l'aggressore per lesioni personali. L'arma con cui è avvenuta l'aggressione non è stata rinvenuta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite degenera in coltellate: 42enne ferito a braccio e addome dal vicino di casa

ChietiToday è in caricamento